Get Adobe Flash player

Anghiari: Leonardo, Vasari e la teoria dell'anagramma

Battaglia di Anghiari, visione completadi Marco Mattia
Quello di storico dell’arte non è certo un mestiere che si improvvisa ed io di certo non ho mai pensato né di esserlo né di diventarlo. Per natura scettico, ho solo cercato di capire se il risultato di un anagramma, fosse davvero una coincidenza  ed ho cercato di farlo con estrema attenzione, correndo anche il rischio, come accade a volte in certe circostanze, di forzare la mano ai dati per perseguire un'idea che si ha in mente.

 

Giorgio Vasari, autoritrattoMalgrado questa storia non sia una fiaba credo abbia una morale: che il nuovo sia il futuro è scontato, è come la scoperta dell’acqua calda. Il vecchio, però, è esperienza, saggezza e soprattutto è la memoria. Impossibile e sbagliato, oltre che una perdita di tempo, opporsi al nuovo che avanza e più sbagliato ancora tentare di cancellare la memoria, a maggior ragione quando a rappresentarla è un’opera d’arte, anche perché , per fortuna, ci sarà sempre qualcuno che ci ricorderà quello che è stato, sia che lo faccia scrivendo un libro o un articolo su un quotidiano oppure due parole piccole piccole scritte su di un dipinto.

Ad ogni modo credo che questa storia sia interessante e valga la pena raccontarla.

CERCA TROVA è l’anagramma perfetto di TORRE VACCA.

Le circostanze che mi hanno condotto ad anagrammare la scritta che compare in uno stendardo raffigurato nell’affresco del Vasari “ La vittoria di Cosimo I a Marciano in Val di Chiana”,sono del tutto casuali. Nel momento stesso in cui lessi CERCA TROVA e valutai il contesto, mi accorsi della forzatura. Ciò è dovuto alla mia passione giovanile per gli enigmi e giochi matematici nei quali anche la forma del testo del quesito è assai importante, oltre che al contenuto. Certi quesiti sono posti in modo da confondere o far credere ciò che non è.

Il Vasari, o uno dei suoi aiuti , avrebbe potuto scrivere CHI CERCA TROVA o CERCA E TROVA, forme più logiche per un messaggio diretto, ma queste non avrebbero consentito un risultato con un significato chiaro come invece è TORRE VACCA.

TORRE VACCA è un nome proprio di un luogo, non un nome generico come “torre alta” o “ torre Cerca trovavecchia” e lascia poco margine al caso o alle coincidenze. E’ come se il lettore ricevesse una lettera e , indipendentemente dal testo , che si tratti di una lode o di una minaccia, questa lettera è firmata con un nome e cognome di una persona sconosciuta. Il lettore , che è una persona attenta, nota un particolare che stona in quella firma e decide di anagrammarla e ottiene come risultato il nome e cognome del proprio vicino di casa, chi non avrebbe qualche dubbio?

Proprio di questo si tratta: TORRE VACCA è “il nome e cognome” di un luogo che sta a pochi metri dal messaggio stesso e nello stesso edificio, poco probabile che sia un caso.

L'anagramma era popolare nelle corti d’ Europa soprattutto a partire dai secoli XVI e XVII .Carlo IX Re di Francia che venne incoronato nel 1560, proprio mentre Giorgio Vasari restaurava palazzo Vecchio, nominò ad esempio un anagrammista ufficiale di corte ; viste le relazioni economiche e culturali di Firenze con il mondo intero è facile immaginarne la diffusione anche in Toscana.

Considerando ciò e sopratutto considerando il precedente della Trinità del Masaccio è lecito pensare che La battaglia di Anghiari sia in altro luogo rispetto a quello dove la cercano oggi.

Italian English French German Spanish
L'Associazione "I Viaggi Nella Storia", che ha come scopo quello di sviluppare e diffondere la cultura dei viaggi intesi come arricchimento culturale, sociale e storico, anche un importante veicolo per la diffusione, attraverso le nostre rubriche, della cultura storica, delle tradizioni culturali, dell'archeologia, degli eventi storici,delle curiosit e dei misteri storici, degli approfondimenti storici, delle leggende e dei miti, dei ricordi di famiglia, delle recensione di libri, dei quaderni storici e dei quaderni archeologici, delle mostre e degli eventi, dei reportage di storia antica e moderna, dei dossier e delle ricerche storiche.